Fecondazione Assistita

“UTERO IN AFFITTO” RepTV Pro e Contro Lalli e Izzo

“utero in affitto” o maternità surrogata, questo argomento è prorpio difficile da inquadrare ma vietarlo, come il solito, non porta a nulla, bisogna ragionare e elaborare le esperienze di altre realtà ( certo non dell’Italia, sempre scomposta per quanto riguarda i cosiddetti “temi sensibili” ), ci proviamo?

utero in affitto R.itutero in affitto

Dall’appello di alcune femministe e aderenti a Senonoraquando contro la pratica del cosiddetto ”utero in affitto” è nata una discussione tra favorevoli e contrari alla maternità surrogata.

I firmatari dell’appello chiedono ”che venga dichiarata illegale in Europa e sia messa al bando a livello globale… perché il desiderio di figli non può diventare un diritto da affermare ad ogni costo”.

Mentre un altro fronte, vasto e variegato, rifiuta il proibizionismo e la logica dei divieti: perché una donna che ha scelto liberamente (per affetto o solidarietà con altri) la maternità surrogata dovrebbe essere messa fuorilegge e punita?

E come mai questo tema emerge proprio mentre si discute in Parlamento dei diritti gay?

Intervengono Francesca Izzo di Senonoraquando e Chiara Lalli esperta di bioetica. Conduce Silvia Garroni


fonte RepTV Silvia Garroni :  know how pro e contro “utero in affitto” con Lalli e Izzo – 1 dic 2015

Dall’appello di alcune femministe e aderenti a Senonoraquando contro la pratica del cosiddetto ”utero in affitto” è nata una discussione tra favorevoli e contrari alla maternità surrogata.

I firmatari dell’appello chiedono ”che venga dichiarata illegale in Europa e sia messa al bando a livello globale… perché il desiderio di figli non può diventare un diritto da affermare ad ogni costo”.

Mentre un altro fronte, vasto e variegato, rifiuta il proibizionismo e la logica dei divieti: perché una donna che ha scelto liberamente (per affetto o solidarietà con altri) la maternità surrogata dovrebbe essere messa fuorilegge e punita?

E come mai questo tema emerge proprio mentre si discute in Parlamento dei diritti gay?

Intervengono Francesca Izzo di Senonoraquando e Chiara Lalli esperta di bioetica. Conduce Silvia Garroni